VIOLENZA SULLE DONNE: A SIENA UN PROTOCOLLO PER CONTRASTARLA

Enti locali, associazioni, ordini professionali, università e scuole in sinergia e in rappresentanza di tutto il territorio senese per promuovere un’azione istituzionale di prevenzione e di contrasto alla violenza di genere, fenomeno che, purtroppo, si manifesta in forme differenziate a ogni latitudine del mondo.
Ed è proprio dal lavoro del Tavolo interistituzionale contro la violenza alle donneche è stata promossa l’elaborazione del protocollo operativo locale della zona senese, presentato stamani in Sala delle Lupe di Palazzo Pubblico alla presenza del sindacoBruno Valentini, degli assessori alle Pari Opportunità e al Sociale, Tiziana Tarquini e Anna Ferretti, del sindaco di Murlo e consigliera provinciale Fabiola Parenti, dei rappresentanti dei Comuni della zona senese e degli altri enti firmatari del documento: le amministrazioni di Sovicille, Asciano, Castelnuovo Berardenga, Monteriggioni, Monteroni, Chiusdino, Rapolano Terme, Monticiano, Castellina in Chianti, Radda in Chianti, Gaiole in Chianti, Buonconvento e San Giovanni d‘Asso, l’Azienda ospedaliera universitaria senese, la Società della Salute senese, l’Università degli Studi e l’Ufficio scolastico territoriale di Siena, gli ordini professionali sia degli Avvocati sia dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri di Siena, la Fondazione Monastero e le associazioni “Donna chiama Donna” e “Aurore” le quali gestiscono, rispettivamente, i centri antiviolenza locale e provinciale.
Il protocollo è frutto di un percorso avviato all’interno del gruppo di lavoro “Percorsi assistenziali” del Tavolo interprovinciale e continuato, dal 2013, nel Tavolo locale di contrasto della violenza sulle donne nell’ambito degli assessorati alle Pari Opportunità e al Sociale del Comune di Siena.

continua a leggere